La storia di Pierre&Gaia

La storia di Pierre&Gaia

La storia di Pierre&Gaia

Arredare una casa, la propria casa, è sicuramente un lavoro complesso e faticoso, ma è anche un’esperienza straordinaria e preziosa che ti permette di conoscere meglio te e la tua famiglia

img-2
draw-1
img-1
img-4

Io e mia moglie Gaia insieme ai nostri figli Niccolò e Sophie abbiamo recentemente cambiato casa.

E’ stato un passo importante anche perché l’abbiamo voluta a nostra immagine e somiglianza: questo ha richiesto un lavoro di ricerca piuttosto lungo, come pure la fase di arredamento che doveva venire incontro a tutte le esigenze del nostro stile di vita.

img-7
img-6

Non penso di far parte di una famiglia “speciale”… però, sì… forse un po’ “atipica”. Gaia gestisce un bed & breakfast, quindi lei è la prima ad uscire da casa al mattino insieme ai bambini che porta a scuola, e generalmente è l’ultima a rientrare la sera. Sono io che vado a riprenderli da scuola, che gioco con loro e li porto in piscina. Ebbene sì, in questo periodo sono un papa poule, un padre che gestisce la vita domestica. E sono felice di esserlo.

draw-2
img-7
img-11

Mi sono organizzato per lavorare a casa: progetto e restauro barche d’epoca e nella progettazione della casa ho fatto in modo che il mio laboratorio combaci con la cucina.

img-9
img-10
img-8
Ma dicevamo, la mattina. Ecco, la colazione è uno dei momenti familiari che preferisco e che fa partire la giornata con una grande energia positiva. Noi quattro ci ritroviamo in cucina: croissant, biscotti, marmellata, caffè e latte per tutti.

Durante il resto della giornata mi piace lavorare a fianco della cucina: tra una telefonata e un disegno tecnico trovo molto rilassante e di grande ispirazione cucinare.
Ho passato gran parte della mia infanzia nella cucina di casa, con mia mamma, mia nonna e mia zia che erano cuoche e pasticciere, perciò questo ambiente ha per me anche un valore affettivo. Non vi nascondo che spesso chiamo mia mamma per farmi dare delle ricette di cucina e pasticceria francese.

img-12-1
img-15
img-16
img-20

Ma adesso basta parlare di me, perché è Gaia il vero talento della famiglia. Ogni cosa che fa, lo affronta sempre al meglio. E’ lei che ha scelto gran parte dell’arredamento della nostra casa. Del resto, questo è il suo lavoro. E’ riuscita a trasformare un’antica cascina fuori città in un delizioso B&B assai apprezzato dai clienti, specialmente dagli ospiti d’oltreoceano.

img-17
img-18
img-19

E’ appena arrivato il corriere che ha portato la rivista dedicata alle Maison Du Charme in Italia e che contiene un articolo di sei pagine sul bed & breakfast di Gaia. Abbiamo lavorato insieme molte settimane per scattare le foto giuste e scrivere i testi, e il risultato finale è superbe, più di quanto ci saremmo immaginati. Insomma, dobbiamo festeggiare.

draw-3

Da qualche mese sto cercando di trasferire la mia passione per la cucina e la pasticceria ai miei figli, e quindi è il momento giusto per preparare insieme la crema chantilly, quella originale francese, con panna montata, zuccherata e profumata alla vaniglia. Con questa ricetta ho conquistato mia moglie dieci anni fa, anche se ora è più brava di me a prepararla.
Anzi, tra un paio d’ore arriverà e vogliamo che questa sera sia speciale. Quindi ci mettiamo al lavoro in cucina.
Au revoir.

img-13-1

SCOPRI LA CUCINA CARRERA!

Enter your keyword